Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione è reversibile.

Avete accettato l'utilizzo dei cookies sul Vs. computer. Questa decisione è reversibile.

La psicoterapia individuale è un intervento specialistico che può essere rivolto all’infanzia, all’adolescenza e all’età adulta, a cui si giunge dopo un periodo di consulenza psicologica ed in cui, una volta  focalizzate le
caratteristiche individuali e le aree di difficoltà della persona, ci si pone un obiettivo comune tra paziente e terapeuta.

Attraverso la relazione, l’uso di tecniche verbali e non verbali, oppure l’uso del gioco nell’infanzia, l’intervento psicoterapeutico individuale può essere finalizzato ad un obiettivo di crescita personale e di maggiore consapevolezza di sé, alla elaborazione di conflitti, alla riduzione di sintomi oppure allo sviluppo di aree della propria personalità.

Quando può essere una risposta

A seconda delle caratteristiche individuali e dell’età della persona, la psicoterapia individuale può essere utile  nei seguenti ambiti:

  • difficoltà emotive ed ansiose;
  • attacchi di panico;
  • fobie
  • disturbo post-traumatico da stress
  • problematiche psicosomatiche;
  • disturbi dell’umore e depressione;
  • lutto complicato;
  • problemi a livello sessuale;
  • disturbo oppositivo-provocatorio;
  • enuresi ed encopresi;
  • mutismo selettivo;
  • difficoltà legate alla bassa autostima;
  • difficoltà relazionali e separative;
  • In affiancamento al percorso riabilitativo specifico, la psicoterapia individuale può essere particolarmente indicata anche per: i disturbi dell’apprendimento, quelli da deficit dell’attenzione, quelli dello spettro autistico e sindrome di Asperger, nella balbuzie e nei disturbi del linguaggio.